Nuova Hyundai i10: La citycar che pensa in grande

Nuova Hyundai i10: La citycar che pensa in grande

Nuova Hyundai i10 : La citycar che pensa in grande

 

La citycar si rinnova profondamente nell’aspetto , nell’abitacolo  e nella dotazione tecnologica: raffinato l’impianto multimediale e molti gli aiuti alla guida.

Le proporzioni della carrozzeria (367 cm la lunghezza) restano quelle di sempre, e puntano a dare all’abitacolo più spazio e luminosità possibili. Ma la resa estetica è tutta un’altra cosa: marcate nervature nelle fiancate e l’andamento a punta dei finestrini posteriori danno uno slancio non comune per un’auto di questa categoria. Il frontale conserva i due faretti circolari inseriti nella mascherina, ma quest’ultima è più estesa, amplificando l’impressione di larghezza. Cosa che, in effetti è, visto che la nuova Hyundai i10 ha guadagnato 2 cm rispetto alla vecchia (per un totale di 168 cm). Inoltre, i fari spigolosi e le vistose nervature nel cofano aggiungono la grinta che prima mancava.

La nuova Hyundai i10 è già ordinabile unicamente con il “mille” a tre cilindri a benzina da 67 CV. È abbinato al cambio manuale o a quello robotizzato (entrambi a cinque marce). Oltre al cruise control, al climatizzatore manuale e al sedile di guida regolabile in altezza, per tutti e tre gli allestimenti sono di serie preziosi dispositivi di sicurezza, come la frenata automatica d’emergenza (fino a 80 km/h, con anche il rilevamento dei pedoni), il mantenimento in corsia e l’allarme colpo di sonno.  La ricca Prime di serie ha pure i cerchi in lega di 16”, la ricarica wireless per i telefonini, il sistema di riconoscimento di alcuni segnali stradali (come quelli dei limiti di velocità, riprodotti nel cruscotto), oltre alla retrocamera e all’impianto multimediale completo di navigatore, Android Auto e Apple CarPlay.

A marzo 2020 il tre cilindri sarà proposto anche in versione a Gpl e, tre mesi dopo, l’offerta si allargherà alla variante turbo (solo benzina) da 100 CV per la sportiva N-Line (completa di una caratterizzazione estetica più grintosa).

 

 

 

 

 

Facilmente accessibile dalle ampie porte, l’abitacolo della nuova Hyundai i10 si conferma spazioso. Anche per chi viaggia dietro tanta, in particolare, l’aria sopra la testa e il divano è largo.  La finitura zigrinata e l’originale effetto a nido d’ape impresso in alcune plastiche (come quelle delle porte) rendono l’ambiente moderno e giovanile. Completamente rivista la plancia, che nell’aspetto ricorda quelle di auto di categoria superiore. La strumentazione analogica è chiara, completa e posta quasi alla stessa altezza dello schermo tattile di 8” dell’impianto multimediale. Quest’ultimo, dotato di scheda Sim, fornisce servizi come le informazioni in tempo reale sul traffico e i prezzi dei carburanti nella zona in cui ci si trova. Inoltre, alcune funzionalità sono gestibili dal telefono (tramite un’app): per esempio, si può inviare al navigatore di bordo l’itinerario del prossimo viaggio, sbloccare le porte o verificare dove la Hyundai i10 sia parcheggiata.

 

 

 

 

 

La posizione di guida leggermente rialzata della nuova Hyundai i10, con il sedile non troppo avvolgente, è confortevole. Pratica la leva del cambio collocata in alto, mentre il volante si regola soltanto in altezza. I comandi sono ben raggiungibili, a partire dalle due manopole nella consolle per il climatizzatore. Ok anche la disponibilità di portaoggetti: quello alla base della plancia è capiente (ingloba la presa Usb). E davanti al passeggero anteriore, oltre al classico cassetto, c’è una piccola mensola. Quanto al baule è capiente per la categoria (252 litri a divano su) e col pratico fondo posizionabile su due altezze.

 

Contattaci
Superiore
Open chat
Salve,
Come possiamo aiutarti?
Powered by